Valutazione e Terapia Logopedica

Valutazione e Terapia Logopedica


A chi si rivolge?

La logopedia si occupa della prevenzione, della cura e della riabilitazione delle patologie legate al linguaggio scritto e orale, alla comunicazione, alla voce e alla deglutizione in età evolutiva, adulta e geriatrica.

La logopedia interviene anche nei disturbi cognitivi che hanno a che fare con la comunicazione, come le difficoltà di memoria, di apprendimento e di attenzione.

Quando rivolgersi al logopedista?

Quando avete il dubbio che vostro figlio/a abbia difficoltà particolari a scuola, nel capirvi o nell’imparare a parlare; quando notate un peggioramento della voce o nelle abilità attentive, di memoria, di linguaggio o notate comparsa di tosse durante o dopo i pasti.

Come ci si rivolge al logopedista? 

Solitamente la difficoltà viene segnalata dal medico curante o dalle maestre (per i bambini). In caso di dubbi parlatene col vostro medico o al maestro o chiedete una consulenza a un logopedista.

Chi è il logopedista?

È un terapista sanitario specializzato nella valutazione e nella riabilitazione di disturbi del linguaggio, dell’eloquio, della comunicazione,  della voce e della deglutizione in età evolutiva, adulta e geriatrica. (Decreto ministeriale del 14/09/1994, n.742)

Valutazione logopedica

Prima di iniziare un trattamento è necessario fare prima una valutazione per comprendere la situazione e pianificare un intervento efficace e personalizzato, in base alle specifiche difficoltà di ciascun bambino.
La valutazione logopedica inizia con un primo colloquio tra i genitori e il logopedista in cui viene raccolta l’anamnesi famigliare e del bambino e in cui i genitori raccontano il loro vissuto e le problematiche emerse.

Successivamente, il bambino viene osservato nella sua espressività verbale e non verbale e, quando necessario, vengono somministrati  test specifici in relazione all’età del bambino e alle sue difficoltà.

Terapia Logopedica

Il logopedista può intervenire in diversi tipi di difficoltà, come ad esempio:

  • Disturbi di linguaggio
  • Disturbi dell’apprendimento
  • Deglutizione atipica
  • Difetti di pronuncia
  • Balbuzie
  • Rieducazione tubarica

Nell’età adulta il logopedista interviene nei casi di:

  • Afasia
  • Disartria
  • Demenze
  • Disturbi di memoria e attenzione
  • Disfonia
  • Balbuzie

Strumenti

La terapia logopedica si avvale di esercizi e giochi che servono per allenare il bambino o il paziente adulto nelle competenze linguistiche che deve potenziare.

Frequenza e durata

  • L’inizio della terapia è seguente a una valutazione logopedica.
  • Le sedute sono individuali.
  • La terapia ha di solito una frequenza di una seduta alla settimana che in alcuni casi aumenta a due.
  • La durata di ogni seduta è di 45 minuti o 1 ora, da concordarsi preventivamente.
  • La durata della terapia è variabile e si lega alla tipologia del disturbo e alle caratteristiche del bambino.